25 agosto 2011

A ritroso per costruire un percorso interessante

Oggi ho buttato giù l'ipotesi formativa per la ragazza che arriva a settembre.
Ho pensato che potrebbe essere stimolante creare un percorso per cui si inizia con argomenti poco tecnici e che offrono un feed back immediato dal punto di vista del risultato per poi lentamente addentrarsi in argomenti sempre più tecnici.

La ragazza, di cui non rivelerò il nome finchè non inizieremo, ha scelto di seguire un percorso formativo sul lighting e shading... sono contento perchè è uno di quei processi che nella nostra azienda viene portato a termine ma molto spesso non si ha il tempo di prenderlo in esame con particolare attenzione.

Ecco la mia idea...

1. comporre un'inquadratura: il primo passo è prendere coscienza di cosa comunica un'immagine; le farò studiare le "lenti" ed i piani mostrandole lo stretto rapporto che c'è tra loro (vorrei usare le scene di 3drender con un materiale grigiomedio e l'occlusion per effettuare dei preview).
2. illuminare un'inquadratura:  il secondo step è costruire l'immagine con la luce, voglio prenderle a riferimento quadri di diverse epoche ed aiutarla a studiare l'importanza della direzione e dei volumi descritti (anche in questo caso le scene saranno prese da 3d render ed il materiale sarà ancora unico, le permetterò di usare delle luci colorate)
3. colorare un'inquadratura: da qui si parte con lo studio delle palette cromatiche di una scena ed i quadri e le foto dei grandi maestri saranno davvero un elemento importante del percorso
4. restituire i materiali: a questo punto spero di averla intrigata abbastanza per poter passare allo step successivo usare razionalmente i primi shader, mi auguro di poter arrivare all'uso del node editor
5. animare la camera: quando con gli shader siamo ad un punto interessante vorrei cominciare a farle muovere la camera e a mostrarle la mia visione del perchè usare un movimento piuttosto che un'altro

ce n'è da studiare... sono proprio ansioso di iniziare.
Hai suggerimenti?